I Criteri sono il riferimento per condurre la valutazione dei rischi ESG. Consistono in 5 crireri di alto livello che prendono in considerazione tutti gli aspetti ESG in riferimento a Linee Guida OCSE e alla norma ISO 26000.

I Criteri contengono riferimenti agli standard internazionali di rapporti di sostenibilità (e.g. GRI, SASB, GDP) e coprono tutti gli aspetti non finanziari richiamati da Regolamenti e Direttive europee. Questa struttura aiuta l’impresa a migliorare la gestione e la valutazione dei rischi ESG e la preparazione del Rapporto Societario di Sostenibilità al fine della certificazione in conformità alla Direttiva EU 2014/95 (e successive modifiche).

La struttura logica dei Criteri GIF è organizzata in 4 livelli:

  • Criteri: classi di alto livello logico rispetto ai quali sono valutati i progressi dell’impresa relativi alla responsabilità sociale. Ogni Criterio contiene una definizione che spiega l’intento generale.
  • Topic: componente concettuale del Framework in cui si articola un criterio e comprende le aree relative a specifici aspetti.
  • Area: componente operativo focalizzata su uno specifico aspetto. Per ogni Area sono specificati l’intento (cosa si deve valutare) e la metrica (come si valutano i rischi relativi all’area). Il GIF Framework distingue tra aree “core” e “non-core”. L’area è il livello della struttura del GIF Framework in cui viene assegnato il punteggio base.
  • Assessment Points: lista non esaustiva ed esemplificativa degli elementi che concorrono alla determinazione del punteggio.
Struttura dei GIF Criteria

Il GIF Framework distingue le aree in due categorie:

  1. Core”. Aree esplicitamente indicate dalle “Linee guida OCSE per la Condotta di Business Responsabile ” e dalle “Linee Guida OCSE sulla Due Diligence per filiere di fornitura responsabili” on Responsible Supply chains” settoriali che possono causare significativi impatti avversi sugli Stakeholders.
  2. Non-core”. Elementi di valutazione specificati nella ISO 26000 e rilevanti per la responsabilità sociale che tuttavia non sono indirizzati dalle linee guida OCSE e potrebbero causareimpatti avversi minori sugli Stakeholders.

Scarica qui il documento “GIF Framework”